La struttura del volume

Sommario

Prefazione – Umbra futurorum

Capitolo 1 – La società sceneggiata

1.1 Lemmings o autori? – 1.2 Invisibili script – 1.3 Oltre il digitale informatico: il digitale naturale – 1.4 Strategia di comunicazione – 1.5 La madre di tutte le battaglie: il linguaggio

Capitolo 2 – Essere e comunicare

2.1 Una crisi di governo della nostra Storia – 2.2 Ridefinire il rapporto fra ideale e possibile – 2.3 Predicare nuovo, praticare vecchio – 2.4 Memorie in fuga dal futuro – 2.5 Il pianeta Comunicazione – 2.6 Non la, ma le comunicazioni – 2.7 Comunicazione identitaria – 2.8 Un modello cooperativo di comunicazione

Capitolo 3 – La deriva comunicativa

3.1 Per orientarsi nella lettura – 3.2 Ma è vera comunicazione? – 3.3 La comunicazione e l’Alfabeto dei Villani – 3.4 Liaisons dangereuses: digitali e non – 3.5 Digitale, nonostante tutto – 3.6 Progettazione creativa – 3.7 Il digitale, Internet compresa, va in bicicletta – 3.8 Comunicazione vs. comunicatori?

Capitolo 4 – Scuola di comunicazione

4.1 Non più idee vs. cose, ovvero della comunicazione – 4.2 Scuola di comunicazione – 4.3 La città a scuola – 4.4 Nuovi paradigmi – 4.5 Etica e polis… se vi pare poco – 4.6 Praticità, concretezza e altri luoghi comuni – 4.7 Derive e relitti. Opera in tre atti

Capitolo 5 – Gli algoritmi del potere

5.1 La nuova frontiera è fra noi – 5.2 Luoghi-non – 5.3 Sic transit… – 5.4 Metafore – 5.5 Ai confini delle metafore – 5.6 La grammatica della democrazia

Capitolo 6 – Identità e fantasmi della comunicazione

6.1 Il triangolo della Comunicazione – 6.2 La guerra dei paradigmi – 6.3 Comunicazione come effetto e come causa – 6.4 Comunicazione come agente creativo

Capitolo 7 – Quel flusso inenarrabile della creatività

7.1 In cerca d’autore – 7.2 Tracce antiche di futuro – 7.3 Povere illustrazioni – 7.4 Il fastidio del mercato – 7.5 Una macchina per generare testi – 7.6 Parolagini o immagirole? – 7.7 Il limite inevitabile – 7.8 Per una critica della quotidianità – Postilla su questo capitolo

Appendice A – Un e-book d’altri tempi

A.1 Un copyright per il divenire della quotidianità – A.2 La lettura digitale [consulta le figure a colori] – A.3 C’era una volta e c’è ancora oggi

Appendice B – “Questo film non s’ha da fare”

B.1 Chi è l’autore del testo-pubblicato? – B.2 Le parole sono pietre – B.3 Un tempismo assoluto – B.4 Tante, troppe mani – B.5 Un movimento di macchina – B.6 Un’entrata di spalle – B.7 Il fantasma della comunicazione – B.8 Storie di fantasmi – B.9 Un libro animato sulla violenza alle bambine – B.10 Bit di varia multimedialità

Augmentation #1. Prima prova tecnica di lettura/scrittura

Questa non è una bibliografia [consulta la bibliografia]

2 risposte a “La struttura del volume”

I commenti sono chiusi